> BABALUCCIA fashion and my chic ideas : aprile 2016

Translate

giovedì 28 aprile 2016

Il foulard non è un foulard


E' un vizio che ho lo so !!!  Utilizzo accessori e capi e li destino ad un utilizzo diverso. Lo faccio spesso, lo faccio quando mi serve abbinare e non ho gli elementi giusti. Allora scovo nel mi guardaroba e trovo qualcosa che potrebbe fare al caso mio...!!!

E' il caso di questa sciarpina foulard che porto al collo....Scelgo un total black per il mio outfit pre-serale, si tratta di un happy hour e voglio essere carina e fine ...l'happy hour è un momento che amo molto lo trovo raffinato e composto...così spezzo la monotonia del nero con delle scarpe rosse  modernizzate con borchie e mi serve un dettaglio dello stesso rosso intenso per richiamare il colore...non ho collane ...non ho fiocchi...ma ho uno scaldaspalle in maglina di cotone dello stesso colore rosso ...è fatta trovato..lo annodo con disinvoltura al collo ed eccomi pronta per il mio happy hour !!!

La bellezza di questa trovata è che il capo non ha un taglio squadrato come il foulard o la sciarpina quindi cade sul davanti con un movimento danzante irregolare che per me è la fine del mondo....!!!!

La giacca modello Chanel  è in tessuto tweed, senza collo, con maniche lunghe, profili sfrangiati a contrasto senza bottoni.
I pantaloni modello con pinces a palloncino è in raso lucido con risvoltini al fondo, gamba larga con tasche.
La maglia è in cotone felpato elasticcizato . Le scarpe sono decolletè scamosciate abbellite con borchie dorate tacco 5 con cinturino frontale.






Pantaloni : Francesco smalto Paris
Giiacchina : Camaieau
Maglia : Oviesse
Scarpe: Zara
Scaldaspalle: made in Italy


martedì 26 aprile 2016

TORINO COMICS 2016 IL MONDO DEI NERDS

Torino Comics

Sono emozionata e curiosa allo stesso tempo. Sto per entrare al Torino Comics 2016. Io non sono mai stata ad un evento di questo settore non sono una nerds, quello che so è che amo follemente i travestimenti.
So che molta gente va in costume ma non so nulla su questo fenomeno. E' la rassegna dedicata al fumetto, al cinema e ai video games.

Decido di vestirmi a tema così scovo una t-shirt vintage di famiglia con Lupo Alberto. Credo possa andare. Voglio far parte del coro d'altronde. Per sembrare più in ordine infilo una giacca, un jeans comodo e via....
Nell'euforia non mi sono nemmeno truccata, ma oggi la protagonista non sarò io, il trucco oggi non manca affatto.

Appena entro l'atmosfera è surreale dalla realtà ci si trova catapultati  nel mondo della fantasia ma si respira subito che questo mondo non è concepito per i bambini come può accadere per un parco a tema.
Qui collezionista e appassionati affollano i padiglioni. Questo è il mondo dei nerds e dei cosplayer.
Fan di Harry Potter, dei più noti manga giapponesi, scuole di grafica e disegno, abiti e accessori.
Una gioia per gli occhi e per il buonumore.

Invitati alla rassegna in questa rassegna famosi youtuber di video games.
E' prevista una sfilata delle varie imitazioni, in palio un viaggio a Disneyworld.

Difficile scegliere, è tutto così...perfetto. I dettagli sono minuziosi. Se solo noi fossiamo in grado di curare in maniera così maniacale i dettagli nei nosti outfit!!! No non lo facciamo non in modo così splendidamente perfetto.

55mila  visitatori in 3 giorni tra nerds , cosplayer e gente comune !!! Un vero record.

Vi accompagno in questo bizzarro mondo.
Vi presento il Torino Comis 2016:


Torino comics

Comics

Cospalyers










giovedì 21 aprile 2016

LOOK RITIRO INVITO PER COMICS


Nel cuore di una delle più importanti sedi industriali d'Italia sono lusingata di ritirare il mio invito ad una delle rassegne più attese e divertenti della città TORINO COMICS 2016.
Simbolo dell'archeologia industriale IL LINGOTTO, la cui rivalutazione è stata affidata al grande architetto italiano RENZO PIANO, è il più importante polo fieristico di TORINO 
Mi sento piccina in mezzo a tutta questa immensità.
La location emana importanza, l'ex stabilimento FIAT continua a regalare elogio alla città.

E COSì SONO INVITATA AL TORINO COMICS.........

Ho deciso di indossare per il ritiro del mio invito a questa importante manifestazione un giacchino con le frange in ecopelle colore marrone grigio ed ho abbinato una blusa di  crepe color verde tiffany per dare quel tocco di raffinatezza ed evitare l'effetto cow-boy. In effetti il mio è un omaggio a TEX il leggendario dei fumetti che sarà uno dei protagonisti della rassegna.
Non ho indossato collane perchè la camicetta è impreziosita da una catena che funge da accessorio.
Al tutto ho abbinato dei leggings con fantasia squamata ma nei toni lievi quasi a creare un total color, io non amo i leggings in effetti mala frangia che scivola morbida sul tutto fasciante a me non spiace affatto.
La calzatura è super classica, un mocassino con il tacco quadrato in pelle di vitello marrone lucido. Ho indossato la scarpa facendo scivolare il leggins sotto il tallone, in questo modo sembra di indossare un pantalone più classico.
Ho voluto valorizzare con dei bracciali bangles nelle sfumature del verde tiffany uno dei polsi. 

 Ho mescolato lo stile casul all'elegante  perchè sono nel bel mezzo di un comics ma  non dimentichiamoci che l'eleganza  è TORINO

Grazie agli organizzatori del polo fieristico TORINO LINGOTTO.










                                        Giacchino : made in Italy
                                        Blusa: Zara
                                        Leggins: Calzedonia
                                        Bangles: Camaieu
                                        Mocassini : Enrico Coveri

                                   

venerdì 15 aprile 2016

CONNUBIO TRA MODA E STREET ART


Arte e contemporaneità questo è lo street art fenomeno espressivo più che attuale che ha invaso prima le metropoli poi i centri minori . L'arte scende in strada e vivacizza angoli di mondo grigi e anonimi.
Nasce come protesta diventa una vera e propria contaminazione.
La gente comune, quella della strada, il loro stile di vita influenza anche la moda.
Così i colori vivaci di murales e grafiti vendono riprodotti sui tessuti, sulle carrozzerie auto, sulle bottigliette delle bevande.
 Tutto prende colore, tutto si vivacizza è CONTAMINAZIONE DA STREET ART STYLE.
Interpreto questa forma espressiva con un il denim che rappresenta le generazioni del mondo intero, pantalone e giubotto denim. Accosto il fucsia amato da molte donne, questo maglioncino è semplice maglia rasata con scollo rotondo.Il  trench che da capo classico diventa in questo caso capo TRENDY.
E' un trench leggero sfoderato in poliestero adatto anche per la pioggia, lo indosso sovrapponendolo al giubbottino denim e non a caso scelgo il maglioncino dello stesso colore del trench. Risultato dual color.
Il jeans è di tonalità scura ma con un elegante effetto cangiante.
Molto orgogliosa della scarpa abbinata denim con tacco in cuoio.
La strada ci detta i canoni della moda è COLORE mania!

Un saluto a tutti gli artisti di strada 






Trench: the green elephant
Giubotto denim: Combipel
Maglioncino: jeanswear
Scarpe: Olivia Noor

lunedì 11 aprile 2016

IL DOLCE STIL NOVO, LA DONNA ANGELO





Questo posto mi riporta indietro nel tempo, il mio è un omaggio al DOLCE STIL NOVO al periodo in cui la poesia diventa raffinata e non volgare, il periodo dei grandi poeti  come dante Alighieri e Guido Cavalcanti.
E' il periodo in cui la donna viene descritta nella poesia come figura angelica.
Al  DOLCE STIL NOVO è dedicato il mio vestito senza maniche  giallo ocra,  con rouge al quale ho abbinato una camicetta in raso di seta con fiocco frontale.
Si celebra il romanticismo,  ma quello storico per cui ho scelto colori antichi, colori che riportano ai quei periodi storici, lo stile riporta a  una semplice gentilezza.
Il taglio dell'abito è morbido cade accarezzando il corpo senza fasciature,  la lunghezza discreta poco più che sopra il ginocchio.
Ho abbinato una ballerina per non disturbare l'effetto grazioso e ingenuo.

Lo stile come la poesia non è volgare ma il tema centrale di questo genere è la figura della Donna Angelo spero di averlo interpretato al meglio.













Camicia : phard
Abito: made in Italy
Collant: Golden Lady

mercoledì 6 aprile 2016

I FIORI DA INDOSSARE

Devo scegliere cosa indossare. Mi affaccio alla finestra e vedo tanti fiori.
Bene. Oggi indosserò fiori.
Giornata soleggiata via libera ai fiori sia a quelli della natura che a quelli da indossare.
Scelgo una tonalità che va dal grigio perla, al rosa antico.
La camicetta che è un'esplosione di fiori è allacciata al collo con cravattina incorportata.
 Il pantalone di taglio classico con gamba larga mette in risalto i glutei al di là di quello che si possa pensare, il colore rosa ,però quello antico, il rosa quello elegante per eccellenza.

Con un capo floreale è d'obbligo abbinare un capo tinta unita. I fiori in natura risaltano sul prato verde che è in tinta unita.
Anche il profumo ha la sua importanza direi, per me deve rispecchiare ciò che indosso. Questi colori mi fanno pensare a un'essenza dolce dei fiori come la violetta , la rosa o la lavanda. Sceglierò un profumo naturale con queste profumazioni.
Semmai qualcuno di voi conoscesse alcuni profumi da consigliare su queste essenze si accettano segnalazioni. 

IL DETTAGLIO IN PIU':
Abbino alla camicetta due fili di perle tinta unita che riprendono i  colori principali del mio outfit in questo caso rosa e grigio. Lascio che le perle si mischino in modo naturale al fiocco allacciato sul davanti della camicetta. Il tutto dà un tocco più sofisticato.
Ho indossato la camicetta facendo un semplice nodo sul davanti per dare un effetto blusa.

 Ho abbinato un giacchino corto doppiopetto in panno di lana marrone scuro per contrastare il tutto ma restando nella sfumatura dei colori della natura.



Camicia: OVS
Pantaloni: OVS
Occhiali: lenti Melanin
Giacca.: UPIM